imprenditore solidale

Radio Regueb Rivoluzione



€505
3%
10 donatori

“Per la prima volta – dice Kawla – la comunità di Regueb ha la possibilità di far sentire la propria voce attraverso una radio che parla delle tematiche care alla popolazione, come i diritti delle donne, dei disoccupati e dei bambini.
Nelle nostre trasmissioni cerchiamo di aprire il microfono a tutti….perché la libertà d’espressione è il primo passo verso il progresso politico e sociale di un Paese.”
“Le donne sono un focus centrale della radio, che utilizziamo per sensibilizzare sui diritti al lavoro e in famiglia. Le donne della regione di Regueb vivono una condizione di violenza economica, poiché rappresentano la…
Leggi tutta la testimonianza

maggioranza della forza lavoro nell’agricoltura senza mai però essere riconosciute come tali. Siamo convinti che proprio grazie alla radio si possono generare cambiamenti sociali, soprattutto se ci si appoggia alle associazioni per difesa dei diritti come COSPE, diffondendo maggiore consapevolezza sui diritti delle donne e su iniziative positive come questo progetto…”

IL PROGETTO

Radio 3R è la prima radio comunitaria della Tunisia. On line su internet dal 9 gennaio 2013, non ha ancora una frequenza radio! Contribuisci a far sentire la voce dei giovani tunisini, oggi più che mai una radio significa libertà. Fai una donazione per l’acquisto di apparecchiature, la diffusione FM e per la formazione delle 60 ragazze e ragazzi che ci lavorano.
Insieme possiamo creare nuovi imprenditori nel settore della comunicazione e promuovere la libertà d’espressione.

Leggi ancora
Verranno attivati corsi di formazione sulle tecniche di comunicazione, sull’utilizzo delle apparecchiature radio, l’arte e la tecnologia dell’informazione. La presenza della nuova radio sarà promossa attraverso la stampa di poster e brochure sull’attività svolta e la realizzazione di nuovi spot radiofonici.
L’acquisto di apparecchiature per la diffusione FM e l’attivazione di trasmissioni radiofoniche sulle tematiche di genere, la promozione dei diritti delle donne, l’accesso al mercato del lavoro e la libertà di espressione consentirà la valorizzazione delle competenze di giovani e donne e la creazione di nuove opportunità di impiego nel settore dell’informazione, comunicazione e cultura.
Radio 3R: Regueb, Rivoluzione, Rinnovamento è la prima stazione radio comunitaria nella città di Regueb. In questa area non esiste informazione su banda FM libera, tutti i mezzi di comunicazione sono concentrati nelle mani dei soggetti vicini al Governo e nella capitale. I ragazzi di Radio Regueb hanno come primo obiettivo quello di promuovere la libertà d’espressione e il pluralismo dei media tunisini. Insieme al Sindacato Tunisino delle Radio Libere, lottano per l’attivazione di un organismo indipendente competente per la concessione di frequenze, che ad oggi nessuna Radio può avere.

Budget necessario

Dispositivi Radio € 7.300,00
Formazione per lo staff della radio e i gruppi di giovani artisti di Regueb € 5.100,00
Promozione e sensibilizzazione € 2.600,00
Totale € 15.000,00
Budget completo

Acquisteremo le apparecchiature necessarie per la diffusione FM e attiveremo 4 trasmissioni radiofoniche dedicate alla sensibilizzazione sulle tematiche di genere e promozione dei diritti delle donne, l’accesso al mercato del lavoro, la situazione socio-economica e culturale della regione, la libertà d’espressione.

Dispositivi Radio
 € 7.300,00
Apparecchiature per la messa in onda FM
€ 3.500,00
Realizzazione di 4 trasmissioni radiofoniche
€ 3.800,00

 

Attiveremo la formazione di 60 ragazzi e donne sulle tecniche di comunicazione e sull’utilizzo delle apparecchiature radio

Formazione per lo staff della radio e i gruppi di giovani artisti di Regueb
€ 5.100,00
Formazione media
€ 2.900,00
Formazione tecnica
€ 1.200,00
Formazione artistica
€ 1.000,00

 

Realizzeremo brochure, poster e spot radiofonici che raccoglieranno e comunicheranno i frutti dell’esperienza della radio e del suo impatto sulla comunità.

Promozione e sensibilizzazione
€ 2.600,00
Brochure
€ 2.000,00
Poster
€ 500,00
Formazione artistica
€ 100,00

 

 

Mappa e contesto

La regione di Sidi Bouzid è considerata una delle regioni più marginalizzate del paese, caratterizzata da un alto tasso di disoccupazione e di esclusione sociale, soprattutto tra i gruppi più deboli della società, in primis i giovani, spesso diplomati e/o laureati ma privi di prospettive concrete, e le donne. A questo si aggiunge la mancanza di accesso ad un’informazione libera, indipendente e su base locale, a causa di una legislazione repressiva, di mezzi di comunicazione concentrati nelle mani dei soggetti vicini al regime e di un accentramento mediatico nella capitale.

Vedi la mappa

 

Photo Gallery

 

Maggiori Informazioni sul progetto

OBIETTIVI

– favorire la cittadinanza attiva, la partecipazione e l’inclusione sociale dei giovani delle regioni periferiche della Tunisia

– stimolare e sostenere la creazione di opportunità d’impiego per i giovani della regione di Sidi Bouzid nel settore dell’informazione, della comunicazione e della cultura

Componenti principali:

1.  Realizzazione di una stazione radio comunitaria e indipendente, con diffusione su banda FM su scala regionale. Approccio di lavoro in rete con altre esperienze di media locali indipendenti

2.  Valorizzazione e rafforzamento delle competenze dei giovani sulla gestione associativa e nel campo dei media (tecniche di gestione degli studi radiofonici e sulla produzione giornalistica). Promozione dei diritti delle donne.

3.  Sostegno alle iniziative giovanili nel campo dell’arte, della cultura e dell’informazione

BENEFICIARI

Diretti:

•    50 giovani dell’ambiente associativo di Regueb

•    3 giovani giornalisti di Regueb

•    15 giovani tecnici radio di Regueb

•    1000 giovani della regione (dei quali almeno il 55% donne)

•    30 giovani artisti di Regueb

•    10 giovani/gruppi di giovani

Finali: 200.000 abitanti della regione di Sidi Bouzid

 Leggi tutti gli altri progetti