imprenditore solidale

Kasserine Città Aperta



€380
2%
5 donatori

Dal 2005 Hedia realizza tappeti, creando ogni volta design innovativi, intrecciando lane colorate o lunghe foglie di alfa, una pianta molto diffusa nella regione di Kasserine. Lavora a domicilio, con un telaio in legno. In passato ha beneficiato di piccoli prestiti da parte di ENDA, un’organizzazione tunisina che offre servizi di microcredito. Sperava di poter utilizzare i prestiti per sviluppare la sua attività, ma alla fine i pochi soldi ricevuti sono serviti per pagare la scuola per le sue figlie e aiutare il marito disoccupato ad acquistare una licenza da tassista. Hedia spera di poter migliorare il suo lavoro grazie all’acquisto di un nuovo telaio. Vorrebbe essere aiutata nel diffondere i suoi tappeti, nel commercializzarli lungo le coste tunisine, dove …
Leggi tutta la testimonianza

…..approdano ogni anno tanti turisti, in Italia e in tutta Europa.

“Ci sono tante ragazze giovani che lavorano come me, a domicilio, sarebbe bello avere un atelier comune dove creare insieme – dice Hedia – potrei insegnare loro tante tecniche di tessitura e insieme essere più forti nell’ampliare la nostra attività!”.

Rawda e Moonia lavorano alla Dar al Hirafi di Kasserine, ovvero la casa dell’artigianato locale, una struttura pubblica che effettua il controllo qualità dei diversi prodotti realizzati nella regione e offre sporadiche formazioni su diverse tecniche artigianali.

“L’artigianato di Kasserine è molto ricco – racconta Rawda – abbiamo più di 9.000 artigiani qualificati che realizzano tappeti, ceramiche, abiti tradizionali, sculture e ceramiche, prodotti e arredamento per la casa in fibre naturali come l’alfa. Sono persone, per lo più donne, che spesso lavorano da sole, isolate e con pochissimi mezzi e strumenti.”

“Ogni giovedì riceviamo qui tante artigiane che arrivano dai villaggi attorno Kasserine per poter fare certificare i loro prodotti – aggiunge Moonia – vorremmo trovare un modo per valorizzare il loro talento, affinché i loro manufatti possano arrivare anche in Europa!”

IL PROGETTO

In Tunisia le donne e i giovani artigiani continuano la propria rivoluzione per creare nuove imprese, associazioni e cooperative. Con il sostegno della Regione Toscana stiamo aprendo un nuovo incubatore di start up per la formazione e l’assistenza a 1500 giovani e donne.  I fondi però non sono sufficienti, per questo chiediamo a te una donazione. Insieme possiamo creare nuovi imprenditori e un ponte con i paesi a noi vicini.

Leggi ancora
L’apertura di uno sportello di assistenza, informazione e orientamento al lavoro offrirà a più di 1500 giovani e donne informazioni sulle opportunità di lavoro offerte dal territorio e i servizi richiesti nella zona.
Grazie all’attivazione di corsi di formazione e work shop pratici su imprenditoria sociale, micro-credito, comunicazione e marketing 60 ragazzi e donne avranno a disposizione strumenti pratici per costruire il loro futuro lavorativo, accedere al mercato e fare rete.
Il progetto Kasserine Città Aperta intende sostenere le nuove piccole realtà imprenditoriali di giovani e donne nella zona di Kasserine in Tunisia, dove nonostante l’alto tasso di disoccupazione dal 2011 sono nate nuove associazioni, in settori come agricoltura, artigianato, cultura e turismo, impegnate nello sviluppo economico e sociale dell’area.
Il progetto di COSPE prevede la creazione di un incubatore di start up per stimolare e accompagnare le iniziative nell’ambito dell’economia sociale e solidale, sostenendole nella crescita, messa in rete e formazione.
L’attivazione dei servizi di incubazione sosterrà la nascita di nuove imprese sociali, cooperative e imprenditoriali, fornendo l’assistenza necessaria nell’ideazione e scrittura dei business plan ma anche supporto amministrativo e contabile.

Budget necessario

Formazione per le donne e i giovani locali € 6.000,00
Apertura dell’incubatore di imprese € 10.000,00
Totale € 16.000,00
Budget completo

Attiveremo la necessaria formazione per 60 giovani e donne su imprenditoria sociale, gestione di progetti e fund raising, comunicazione, advocacy e marketing.

FORMAZIONE
 € 6.000,00
2 Corsi di formazione su imprenditoria sociale
€ 2.000,00
2 Workshop su gestione di progetto e fund-raising
€ 2.000,00
2 Seminari su comunicazione, advocacy e marketing
€ 2.000,00

Creeremo un incubatore di start up giovanili e femminili per offrire servizi di incubazione per imprese sociali (assistenza nella definizione dei business plan, supporto amministrativo e contabile)

INCUBATORE
€ 10.000,00
Preparazione di formatori per l’incubazione d’impresa
€ 3.000,00
Servizi di consulenza legale, amministrativa e commerciale per start-up
€ 4.000,00
Servizi di accompagnamento mirato, monitoraggio e assistenza di singoli progetti
€ 3.000,00

 

Mappa e contesto

Kasserine è una città nel cuore della Tunisia, dove la disoccupazione è alta, soprattutto tra i giovani diplomati e laureati. Nonostante le difficoltà, i giovani e le donne resistono e si organizzano, da gennaio 2011 sono nate nuove associazioni, attive in diversi settori, dall’agricoltura all’artigianato, dalla cultura al turismo e impegnate nello sviluppo economico e sociale dell’area.

Vedi la mappa

 

Photo Gallery

 

Maggiori informazioni sul progetto

OBIETTIVI

Contribuire al riconoscimento dei diritti di cittadinanza attiva e all’inclusione socio-economica dei giovani e delle donne delle aree economicamente più depresse della Tunisia.

Stimolare e sostenere iniziative di auto-organizzazione e imprenditoria giovanile e femminile nell’ambito dell’economia sociale e solidale.

COMPONENTI PRINCIPALI

Elaborazione di uno studio partecipato sulle opportunità di lavoro giovanile e femminile, sulle vocazioni territoriali e i possibili servizi nell’area di Kasserine.

Creazione di una piattaforma di concertazione sulle politiche del lavoro e l’accesso ai diritti economici, con la partecipazione delle istituzioni locali e delle associazioni della società civile.

Formazione per le associazioni della piattaforma sui temi dell’economia sociale e solidale e sulla gestione di servizi di incubazione.

Sostegno a un gruppo pilota di iniziative di auto-impresa afferenti alla Economia Sociale e Solidale grazie all’avvio di servizi di incubazione locali.

BENEFICIARI

Diretti:

20 organizzazioni della società civile a Kasserine

200 membri affiliati delle organizzazioni della società civile

8 istituzioni locali (40 dipendenti)

20 gruppi di giovani e donne proponenti iniziative di economia sociale e solidale (100 persone)

Finali:

4.000 cittadini e cittadine della città di Kasserine

Leggi tutti gli altri progetti